Varietas Delectat

regia Antonio Giarola

coreografia Cristina Ledri, Cristiano Fagioli

musica Antonio Salieri

video design concept Angelo Mariano

disegno luci Cristiano Fagioli

costumi Cristina Ledri

co-produzione Salieri Opera Festival 

produzione RBR Dance Company

Durata 85 minuti senza intervallo

Premiere 9 ottobre 2010 | Teatro Salieri – Legnago

Varietas Delectat è una citazione latina scritta da Antonio Salieri a commento del suo dramma per musica Armida del 1771, definito dal compositore legnaghese “di stile magico-eroico-amoroso toccante il tragico” (non a caso lo spettacolo inizia con l’ouverture di quest’opera); e pochi sanno che realmente esso ha scritto più volte di essere ricorso alla commistione di stili musicali nel comporre le sue opere. Un metissage, per usare un termine di moda, che rende Salieri antesignano allora ed estremamente attuale oggi che è in corso la sua riscoperta dopo le diffamanti insinuazioni di Puskin messe in musica da Rimskij-korsakov e riprese prima in teatro da Peter Shaffer e poi nel celebre film di Milos Forman che ne aveva fatto addirittura un’icona dell’invidia e della mediocrità. Nulla di più falso. Ma anche se nessun storico si azzarderebbe oggi a sostenere fantasiose ed oscure teorie “noir”, il danno è stato fatto ed è ora compito di istituzioni come la Fondazione Antonio Salieri restituire dignità alla sua immagine attraverso la valorizzazione delle sue opere musicali.

E’ dunque nell’ambito del Salieri Opera Festival di Legnago che viene sviluppata l’idea di ripensare a Salieri anche attraverso approfondimenti e contaminazioni di generi artistici che per mezzo della sua musica possano essere fruiti fuori da schemi accademici precostituiti. Ed è il regista Antonio Giarola, dal 2009 condirettore con Angelo Curtolo del festival legnaghese, ad aver affidato alle coreografie di Cristiano Fagioli e Cristina Ledri, direttori artistici dell’ RBR Dance Company, il compito di valorizzarne la grande contemporaneità estetico-musicale in occasione dell’edizione 2010, con uno spettacolo di danza innovativo e interamente ispirato a sue composizioni, molte delle quali poco conosciute. L’anteprima mondiale è andata in scena a Legnago l’8 e 9 ottobre; per poi  avere una circuitazione internazionale a partire dalla primavera 2011.