Menu

Recensioni

The Man

The Man un’esibizione suggestiva, […] ha rovesciato la crudezza delle immagini del film girato a Matera e l’ha resa nella bellezza dei movimenti, […]: dei quadri umani che racchiudono ogni scena. Poi il processo e la condanna; la flagellazione brillantemente resa con delle corde; la corona di spine che, nonostante non avvolga solo il capo di Gesù ma lo trafigga nel corpo, gli fa dire: «Le mie spine sono i vostri sogni d’amore». Sulla Croce, un’installazione di 4 metri che rotea sul palco […]. Quindi il sipario che si apre e si richiude mentre le ballerine danzano sul proscenio e la Resurrezione, luminosa e potente, bellissima. «Amen».”

Fasanolive.com Barbara Castellano apr. 2017

 

“Al Giuditta Pasta di Saronno in scena il suggestivo “The Man – The Passion of the Christ”[…] non ha certo paura di rompere gli schemi e soprattutto la tradizionale iconografia cristiana,[…] al centro dello spettacolo c’è l’uomo. Le emozioni prendono vera e propria vita dal corpo dei ballerini che, grazie ad un altissima carica emotiva, rompono il velo che separa il palco dallo spettatore, lasciando il pubblico senza fiato. Magistrale è la regia di Cristiano Fagioli, […] totalmente geniale è la scelta di trasformare la forma classica della croce in un inconsueto treppiede, […] come l’impatto della scenografia, composta solamente dai fondali proiettati sullo sfondo e dai giochi di luci che creano dei forti contrasti, tanto da ricordare a fine coreografia, quando i ballerini terminano con una posa, un quadro di Caravaggio. […] La grande forza dell’arte risiede proprio nel sapere sempre stupire e nel riuscire a far toccare con mano le emozioni dell’animo umano”.

Senpione News  Melissa Gifuni  mar. 2017

 

“Spettacolare “THE MAN” di RBR Dance Company […] il titolo ci aveva comunque avvertiti che del Cristo si è scelto l’aspetto umano. Ce lo ricorda anche la voce narrante di Paolo Valerio che intreccia i fatti della Settimana Santa alle meditazioni da Via Crucis al Colosseo. Perché invece i quadri filmici prendono la strada del coinvolgimento empatico “ad effetto” e scelgono i momenti esemplari di quei tre giorni incorniciandoli sopra didascalie forti quanto chiare. Una sorta di bibbia pauperum, un racconto per immagini che galleggiano su atmosfere tragiche sostenute da una buona tensione e dal livello tecnico di tutti i ballerini. Immagini, come quelle spine prima dell’ecce homo che ci ricordano il ragno gigante della Bourgeois alla Tate, o la crocefissione Antonello da Messina per le posture e Caravaggio per le luci…”

L’ Arena di Verona S. AZ. apr. 2016

 

“Grande successo per la “prima” al Petruzzelli. Che incanto quella Passione messa in danza. Un lavoro realizzato con grande trasporto e che riesce a captare costantemente l’attenzione sincera del pubblico, coinvolto in un disegno coreografico di grande impatto e di limpida esplicita narrativa, illuminata da un’atmosfera sacrale sottile ed insinuante, intrisa di spunti in cui la fantasia coreografica rivela felici impennate, ricostruendo con eloquente coinvolgente fascino la Passione di Nostro Signore.”

La gazzetta di Bari, Nicola Sbisà, apr. 2015

 

Indaco e gli illusionisti della Danza

“Indaco della RBR Dance Company, le forze della natura in un vortice di sensazioni.
…è uno spettacolo che trascina lo spettatore in un vortice di sensazioni fino alla fine. Grazie al supporto di speciali effetti video e proiezioni su originali fondali, vengono creati scenari ora astratti ora carnali. Nello spettacolo, dedicato alle forze della natura, i danzatori si alternano sul palcoscenico apparendo e scomparendo, moltiplicandosi magicamente…”

Danzaeffebi.com, Vanessa Bambi, nov. 2015

 

“…non è vero che a teatro non possono realizzarsi gli effetti speciali di un film di fantascienza. La RBR Dance Company con “Indaco” al Teatro Puccini ha dato vita ad uno spettacolo dalle ambientazioni mistiche e surreali sfruttando sapientemente solo piccoli escamotages della scena e non solo gli avanzati programmi del computer. Lo spettatore ha potuto assistere così ad una coreografia con un suo particolare sviluppo narrativo, ma anche ad un intero momento di delicato illusionismo in cui si è creata complicità tra chi ha agito e chi ha assistito […] un concentrato di 80 minuti di ingegno e creatività scenica.”

Corrierespettacolo.it, Laura Sciortino, nov. 2015

 

Mosaico

“RBR compone un Mosaico di emozione e bellezza. Il pregevole Mosaico è una composizione che assembla la “crème”di uno stile perfetto sotto il profilo tecnico ma pure emozionale […] l’opera si rivela meccanismo assemblato con un rigore e una competenza da capogiro […]. Ipnotica e altamente suggestiva la coreografia per soli lumicini elettrici che dimostra un talento compositivo evidente persino nella rinuncia alla visione dei corpi in scena.”

Il giornale di Vicenza, Filippo Bordignon, set. 2014

 

Giulietta e Romeo, l’amore continua…

“Emozionante spettacolo proposta da una delle compagnie più originali nel panorama coreutico nazionale. Uno spettacolo di danza originale ma allo stesso tempo bellissimo con il linguaggio dei corpi, dei suoni, delle luci e delle immagini che si legavano tra di loro in una sinergia ricercata e affascinante… Il pubblico, infine, è rimasto incantato dai giovani ballerini, per le aggiunte di una sapienza coreutica contemporanea di successo.”

Fasano BR, Alfonso Spagnolo, mar. 2013

 

Varietas Delectat Omaggio ad Antonio Salieri

“Poesia in movimento, magia della danza, un inno alla bellezza e alla perfezione. Ha stregato il pubblico del teatro Comunale di Casale, martedì sera, lo spettacolo che ha aperto il cartellone della stagione di prosa, Varietas Delectat. Omaggio ad Antonio Salieri…”

Il Cittadino, Dario Paladini, ott. 2011

 

4 (Acqua, Aria, Fuoco e Terra)

“Danzare con i 4 elementi. Un’ora e mezza di intenso spettacolo, un riuscito ed efficace mix di accademismo e modernità[…] le musiche le luci e costumi hanno contribuito a rendere lo spettacolo denso di profondo ed ammagliate fascino…”

La gazzetta del mezzogiorno, Nicola Sbisà, feb. 2010

 

Statuaria

“Statuaria…perfette le simmetrie, il tempismo e la precisione del corpo di ballo tutto rigorosamente formato da giovani danzatori italiani. Uno stile del tutto unico che unisce coralità lirica ad un’ineccepibile tecnica.”

tuttoDanza, Francesca Camponero, lug. 2008

 

Openspace

“Onirico e fantasioso, ipnotico e abbacinante, Openspace riesce a tenere inchiodato alla poltrona il pubblico che, a bocca aperta, ammira lo spettacolo con la stessa eccitazione con la quale un astronomo osserverebbe il brulicare della vita su un pianeta lontano. Assolutamente da vedere!”

teatro.org, Pietra Motta, feb. 2007

 

Abyss

“Scatola delle meraviglie e musica mai sentita. Le illusioni ottiche della Veronese RBR Dance Company dà qualcosa di diverso al pubblico. Un misto di allegria, energia, voglia di vivere, umorismo…”

Il giornale di Vicenza, Roberta Maioli, gen. 2002