Menu
Statuaria

Statuaria

Lo spettacolo è un chiaro riferimento alle opere d’arte neoclassica e contemporanea, le coreografie sono infatti ispiarate alle sculture di Auguste Rodin, ossia alla creazione dell’uomo ed al suo bisogno di religiosità.
Una successione rapida di quadri scanditi da suoni evocativi, corpi marmorei su piedistalli rotanti, statue prigioniere dei basamenti o liberate dal marmo dal tocco dello scultore per finire con un’ultimo quadro coreografico creato interamente su un ponteggio.
Cercando Rodin nei suoi giardini di pietra e gesso si scopre il corpo, calco su cui imprimere passioni, torsioni, flessioni o scatti repentini.
Uno sforzo sovraumano di portare il mondo in una statua, un fare inesauribile che agisce senza sosta per dare forma alla materia, ponendo l’anima al centro dell’universo, incatenandola al corpo, rivelandone le più profonde e segrete emozioni.